Raffaele Volpi

TORTURA: VOLPI, ALFANO DECIDA SE STARE CON O CONTRO LA POLIZIA

 

Roma, 19 lug. – “Alfano non prenda in giro la gente con movimenti poco chiari e dichiarazioni sibilline. Sulla ddl che introduce il reato di tortura, il ministro dell’interno ha la grande occasione di stare con la polizia o contro la polizia, con o contro i cittadini sempre più in cerca di una legalità perduta. Alfano risolva tutto oggi al senato senza rimandare il testo alla camera. Con tutto il rispetto, ma la vita di un poliziotto viene prima di quella di un delinquente. Il provvedimento, così come è stato varato alla camera, è vergognoso e criminalizza l’operato  delle forze dell’ordine paralizzandone l’attività. Alfano lo sa benissimo ma fa finta di non capire”. Così il senatore Raffaele Volpi, vice presidente nazionale di Noi Con Salvini.

ISLAM: VOLPI, IL MALE E’ ARRIVATO A CASA NOSTRA

 

ROMA, 11 DIC – “Ormai l’orrore e la follia islamica sono arrivati a casa nostra. Non ci potrà mai essere integrazione con chi si sente in diritto di dare fuoco a un essere umano che non rispetta le regole della sua religione”.

Lo dichiara il senatore della Lega Nord, Raffaele Volpi, commentando  l’arresto a Darfo, nel bresciano, del marocchino che ha cosparso di benzina la convivente perché non rispettava le regole della religione islamica.

“Questa invasione incontrollata promossa da un governo irresponsabile ha permesso al fanatismo islamico di arrivare nelle nostre case, nei nostri luoghi di lavoro e nelle scuole dove studiano i nostri figli. Finché non si porrà un freno all’arrivo e allo sviluppo dell’integralismo islamico nel nostro Paese il male sarà sempre dietro l’angolo”. 

P.A: VOLPI, GOVERNO PAGHERA' SUA ARROGANZA

 

ROMA, 4 AGO - "La riforma della pubblica amministrazione è un grande libro dei sogni in cui il governo enuncia la volontà di intervenire sui settori più disparati.  Questo provvedimento sarebbe potuto essere un'opportunità di condivisione, invece si è ridotto alla solita delega in bianco al governo".

Lo ha detto in Aula il senatore della Lega Nord, Raffaele Volpi.

"In un momento così difficile per il Paese l'esecutivo, su un disegno di legge così importante, avrebbe dovuto cercare un consenso parlamentare più ampio. Avrebbe potuto comprendere il momento storico, individuando frangenti specifici su cui l'importanza del merito va oltre le preclusioni politiche. Invece il governo Renzi ha preferito ancora una volta proseguire sulla strada dell'arroganza, prendendo decisioni univoche che molto presto sarà costretto a pagare".

 

ROM: VOLPI, NOI CON SALVINI SI CANDIDA A GOVERNARE ROMA

 

ROMA, 28 MAG – “Noi con Salvini si candida ufficialmente a governare Roma. La capitale d’Italia ha bisogno di un cambiamento radicale nella propria amministrazione, e il primo provvedimento che metteremo in atto quando saremo al governo sarà di radere al suolo tutti i campi rom presenti in città, partendo da quelli abusivi”.

Lo scrive in una nota il senatore della Lega Nord, Raffaele Volpi, vicepresidente di Noi con Salvini commentando l’omicidio di una donna avvenuto ieri a Roma da parte di tre rom alla guida di una macchina che non si è fermata all’alt della polizia.

“Roma è diventata un campo rom a cielo aperto, dove proliferanol’immigrazione clandestina e la criminalità nella completa impunità dei delinquenti. Adesso basta, i cittadini romani non meritano questo schifo e a Roma deve tornare a vigere la legalità, l’ordine e l’applicazione dei diritti dei cittadini onesti”.

POSTE: VOLPI A GUIDI,  600 LAVORATORI AGENZIE DI RECAPITO A RISCHIO. MINISTERO AGISCA SUBITO

ROMA, 27 MAGGIO - " Le gare bandite di recente da Poste italiane prevedono l’affidamento dei servizi alle agenzie di recapito per un valore non superiore a 28 milioni di euro contro i 70 milioni del 2000 , con ricadute significative sulle imprese, anche in termini di occupazione. Le agenzie ex concessionarie, avendo lavorato dal 2000 ad oggi in regime di esclusiva per Poste italiane, non hanno una quota propria di mercato alternativa per cui, nel caso in cui venisse confermata l’intenzione di Poste di non rinnovare i contratti, sarebbero costrette a chiudere e a mettere in cassa integrazione i 600 addetti che fino ad oggi, grazie ad una profonda conoscenza delle
criticità toponomastiche dei territori, hanno garantito l’efficienza del servizio" .

Lo dichiara Raffaele Volpi, senatore della Lega Nord e vice presidente di Noi con Salvini che ha presentato un'interrogazione al ministro per lo sviluppo economico.

" Gli operatori privati si sono moltiplicati a dismisura e l'autorizzazione all'esercizio del servizio viene concessa a fronte di un versamento poco più che simbolico, senza alcun controllo dei requisiti di solidità, tecnico-organizzativi e degli addetti al servizio in un settore molto delicato in quanto prevede anche il contatto con il pubblico, la sicurezza e la riservatezza della corrispondenza e degli utenti. Vogliamo sapere - spiega Volpi - se il
Ministro intenda fornire delucidazioni in merito all’atteggiamento assunto da Poste Italiane nei confronti delle Agenzie di recapito e le motivazioni per le quali Poste Italiane non stia prendendo in considerazione il riassorbimento del personale di tali imprese".

" Chiediamo anche che il Ministro apra con urgenza un tavolo di concertazione alla presenza di tutte le parti coinvolte per evitare la perdita di posti di lavoro e salvaguardare un patrimonio di competenza
ed esperienza che, nell’interesse degli utenti, non può – conclude Volpi - essere disperso".

CARABINIERE FERITO: VOLPI, RISPEDIRE TUTTI I DELINQUENTI NEI PAESI D’ORIGINE

 

ROMA, 22 MAG – “Il senegalese che ha ferito il nostro Carabiniere deve essere messo immediatamente su un aereo e rispedito nel suo Paese. A causa delle politiche criminali del governi Renzi i criminali di tutto il mondo si sentono in diritto di venire nel nostro Paese a delinquereliberamente nella certezza che tanto non gli accadrà nulla. Adesso basta, dobbiamo tutelare le nostre Forze dell’Ordine e rispedire nei loro paesi i criminali che vengono a delinquere a casa nostra”.

Lo scrive in una nota il senatore della Lega Nord, RaffaeleVolpi.

REGIONALI: VOLPI , NOI UNICA FORZA RESPONSABILE


ROMA, 2 APR. - " La Lega, insieme a Noi con Salvini al centro Sud, si conferma come unica vera forza responsabile in quell'area politica che è stata il centro destra. Solo la disponibilità di Matteo Salvini e
dei suoi uomini, da Nord a Sud, consentono uno spazio efficace di dialogo e, con Forza Italia, permettono una partecipazione competitiva alle regionali di primavera. Siamo soddisfatti della convergenza sul governatore del Veneto Luca Zaia perché consentirà a Forza Italia di continuare con lui il lavoro anche nei prossimi 5 anni".
A dichiararlo è il senatore della Lega Nord Raffaele Volpi, vicepresidente di Noi Con Salvini.

" In Liguria ci auguriamo che a fronte della disponibilità dell'ottimo candidato leghista Edoardo Rixi, Forza Italia si prenda la consapevole responsabilità di una candidatura forte e competitiva che conosca i
territori e le loro problematiche proponendosi come reale alternativa alla candidata del Pd Paita, almeno quanto sarebbe stato il candidato del Carroccio. Per la Campania che seguo direttamente con le nostre strutture  territoriali abbiamo voluto ribadire  - spiega Volpi - che le scelte al ribasso del candidato di Forza Italia non le possiamo condividere.
Il  governatore uscente ha scelto di allearsi oltre che con realtà irrisorie anche con il Nuovo Centro Destra che è ormai una corrente minoritaria del Pd.
In Campania Noi con Salvini è presentissimo e lavora sui territori e per i territori partendo dalle amministrazioni locali e proponendo temi di legalità e sviluppo".

"Al governatore uscente, che con noi, non ha ritenuto di confrontarsi, lasciamo quindi l'opportunità di giocarsi la partita con i suoi alleati preferiti, augurandogli che gli rimangano fino alle elezioni e sapendo che a differenza nostra hanno interesse solo per le poltrone.
La nostra più volte esplicitata incompatibilità con l'Ncd di Alfano non ci impedirà una serena valutazione su dove eventualmente indirizzare gli ormai  consistenti e determinanti consensi di Noi con Salvini prendendo in considerazione - conclude Volpi - indirizzi e programmi di chi intenderà sottoporceli".


CAMPANIA: VOLPI, NOI PRONTI A CORRERE DA SOLI

ROMA, 17 MAR "Prendiamo atto delle dichiarazioni del presidente Caldoro e dunque in Campania stiamo valutando seriamente la possibilità di correre in solitaria. Il nostro giovane ma già forte movimento Noi con Salvini sta crescendo sul territorio lontano dalle logiche della vecchia politica seguendo un progetto coerente di crescita e sviluppo".

Così Raffaele Volpi, vice presidente di Noi con Salvini in riferimento alle prossime regionali in Campania.

VOLPI: IN MALAFEDE CHI DICE CHE SIAMO DI ESTREMA DESTRA

 

ROMA, 26 FEB – “Noi con Salvini è una sfida politica innovativa, un progetto inclusivo che ha l’ambizione di costruire una proposta alternativa alla sinistra basandosi su un programma chiaro e dei valori condivisi. Siamo una forza liberale, sociale e popolare, che vuole difendere l’impresa, le partite iva, il lavoro e la famiglia coinvolgendo i giovani, le associazioni e tutte le realtà che si riconoscono nei nostri ideali. Tutti coloro che pensano di screditare questo grande progetto rinchiudendolo nei vecchi steccati dell’estrema destra o non capisce o, più probabilmente, è in malafede. Sabato in piazza a Roma ci saranno giovani, anziani, lavoratori, disoccupati e chiunque non si riconosce nella politica criminale degli euroburocrati. Sarà una piazza piena di uomini e donne che non credono alla propaganda di Matteo Renzi e che sono stanchi della vecchia politica dell’inciucio e del compromesso”.

Lo scrive in una nota il senatore della Lega Nord, Raffaele Volpi, vice presidente del movimento Noi con Salvini.

VOLPI, RENZI FOMENTA ODIO CONTRO MANIFESTAZIONE LEGA


ROMA, 25 FEB – “Ancora una volta Matteo Renzi dimostra tutta la sua boria e arroganza definendo “xenofobi” e “populisti” i cittadini che manifesteranno sabato a Roma contro le politiche criminali del suo governo. Prendiamo comunque atto che se dovesse succedere qualche incidente l’unico responsabile sarà il presidente del Consiglio, che con le sue frasi offensive non fa altro che alimentare l’odio di qualche esaltato come lui poco tollerante alle regole democratiche”.

Lo scrive in una nota il senatore della Lega Nord, Raffaele Volpi.

 

GOVERNO: VOLPI, INACCETTABILE ATTEGGIAMENTO DI RENZI CONTRO PARLAMENTO

ROMA, 24 FEB - "Matteo Renzi sta trasformando lo strumento della fiducia in un procedimento legislativo costante, superando qualsiasi prerogativa parlamentare. La Lega Nord a questo gioco non ci sta più e chiede unimmediata presa di posizione politica e istituzionale della
presidenza del Senato e degli altri gruppi parlamentari".
Lo dichiara il senatore della Lega Nord, Raffaele Volpi, in vista dellincontro di domani fra il presidente della Repubblica e i presidenti dei gruppi della Lega Nord di Camera e Senato.
È inaccettabile che un presidente del Consiglio non consenta che il Parlamento svolga la propria azione di indirizzo politico additando la colpa allostruzionismo delle opposizioni. La Lega Nord non intende assumersi responsabilità di connivenza con un sistema che ha superato il Parlamento per arrivare a una piega autoritaria".

REGIONALI: VOLPI, CAOS PUGLIA, NCS VERSO CORSA IN SOLITARIA

 

ROMA, 19 FEB "Quel che è certo è che in Puglia e in Campania ci sono al momento  situazioni politiche tutt'altro che chiare che non facilitano percorsi comuni. In particolare in Puglia, in vista delle prossime amministrative, non possiamo che prendere atto dell'implosione di Forza Italia e ogni giorno che passa è sempre più evidente che non ci sono le condizioni per alcun accordo. Per queste ragioni siamo  orientati a correre da soli con un nostro candidato presidente alle prossime regionali. In Campania, sebbene non regni il caos pugliese, manca però una visione trasparente dei progetti e dei programmi. Prendiamo atto che c'è però una situazione in continua evoluzione della quale siamo spettatori interessati con l'unico obiettivo di poter proporre un programma di crescita, cambiamento e sviluppo anche per questa regione dove ci presentiamo per la prima volta".

 

Così Raffaele Volpi, vice presidente del movimento Noi con Salvini.

 

POPOLARI: VOLPI, GOVERNO VENGA A RIFERIRE IN AULA SU RILEVAMENTI CONSOB

 

ROMA, 11 FEB – “Chiediamo al governo di venire a riferire in Aula con un’informativa urgente in merito ai rilevamenti della Consob secondo cui prima del 16 gennaio, data in cui sono circolate le prime notizie sulla riforma delle popolari, “si sono verificate operazioni potenzialmente anomale sui titoli del comparto”. Visto che nei giorni successivi al provvedimento si sono lette strane indiscrezioni, si tratterebbe di un’operazione di trasparenza dovuta da parte del governo”.

Lo scrive in una nota il senatore della Lega Nord, Raffaele Volpi.

 

L.ELETTORALE: VOLPI, MANCANO PRESUPPOSTI PER ALLEANZA FRA LEGA E FORZA ITALIA

 

ROMA, 21 GEN – “Con il via libera all’emendamento Esposito è evidente che si è costituita una nuova maggioranza di cui fa parte anche Forza Italia con il senatore Denis Verdini alla guida”.

Lo scrive in una nota il senatore della Lega Nord, Raffaele Volpi, vicepresidente del progetto politico Noi con Salvini.

“A noi ancora non è dato sapere cosa ci sia dietro questo patto del Nazareno fra Renzi e Berlusconi, tuttavia risulta chiaro che la distanza fra le nostre strade sta diventando sempre più ampia. Non si continui quindi a parlare di continuità di alleanze perché al momento mancano i presupposti”.

 

VOLPI, AMBIGUITA’ DI FORZA ITALIA NON FAVORISCE CENTRODESTRA UNITO

 

ROMA, 7 GEN – “Nella mia funzione politica ho sempre svolto un'azione di dialogo e costruzione con i rappresentanti di altre forzepolitiche sempre nel tracciato degli interessi del mio movimento. Ora sono sinceramente imbarazzato nel dover constatare come le molteplici ambiguità di Forza Italia palesino condizioni difficili di dialogo” . 

 

Lo scrive su Facebook il senatore della Lega Nord, RaffaeleVolpi.

 

“Gli esponenti di Forza Italia, almeno alcuni, non possonocontinuare a pretendere di scegliersi gli interlocutori più comodi nel nostro movimento. Gli stessi smettano di fare azioni di confronto , ancheterritoriale, con interlocutori non qualificati in quelle aree geografiche. Forza Italia se è opposizione o meno uscendo da ogni "nazzarena"ambiguità, come ad esempio è accaduto con la legge di stabilità nell'aula del Senato. Se queste ripetute azioni riescono ad irritare un "pontiere"dialogante come me significa che vi è in atto una strategia precisa che nulla ha a che vedere con gli appelli ad un centro destra unito. Personalmente ritengo utile stigmatizzare tutto ciò, operando sia nel mio territorio che a livello nazionale come promotore del progetto politico "Noi conSalvini". Ammetto che la stessa irritazione la provo verso chi nel nostro movimento da spazio e corda a questi squalificanti atteggiamenti cercando spazi alternativi da quelli definiti dal congresso e dal segretario Matteo Salvini”.

 

SENATORI

GIAN MARCO CENTINAIO

NEWS           VIDEO

STEFANO CANDIANI

NEWS        VIDEO

SERGIO DIVINA

NEWS       VIDEO

ERIKA STEFANI

NEWS       VIDEO

PAOLO ARRIGONI

NEWS       VIDEO

ROBERTO CALDEROLI

NEWS       VIDEO

NUNZIANTE CONSIGLIO

NEWS       VIDEO

SILVANA COMAROLI

NEWS       VIDEO

JONNY CROSIO

NEWS       VIDEO

GIACOMO STUCCHI

NEWS       VIDEO

PAOLO TOSATO

NEWS       VIDEO

RAFFAELE VOLPI

NEWS       VIDEO

Stampa Stampa | Mappa del sito
© GRUPPO LEGA NORD E AUTONOMIE PIAZZA MADAMA 1 00186 ROMA Partita IVA: